Bologna centro storico in notturna

Weekend a Bologna

Lo scorso mese di marzo abbiamo passato un weekend lungo (da venerdì a domenica) a Bologna.

Il nostro primo giorno di gita è stata diviso tra una visita ai parenti, una mezz’ora al salone del Tè, camminata in centro e una cena in una trattoria tipica.

Il secondo giorno l’abbiamo passato a Fico, di cui racconto sull’altro nostro blog mangiocongusto.it, ed un veloce passaggio a Leroy-Merlin, tanto per occupare la giornata prima della cena con pizza da asporto.

Il salone del Tè è un evento annuale che quest’anno si è tenuto nello splendido Palazzo Pallavicini. Un palazzo antico che ci ha accolto dopo la rampa di scale ampia e vissuta con delle belle statue che ci indicavano l’ingresso nei saloni del palazzo dagli alti e decorati soffitti in cui erano distribuiti i vari stand.

Bologna Palazzo Pallavicini

Da inesperto ho scoperto che il Tè ha tanto da dire e da far scoprire, ci sono tante varianti e tanti gusti. Una mostra curiosa ed interessante ma, per quanto sia bello Palazzo Pallavicini, organizzata in un luogo non adatto, troppo dispersivo e senza continuità tra i vari stand.

Usciti da palazzo Pallavicini, passeggiando sotto i famosi portici di Bologna, abbiamo raggiunto il centro, con la Fontana del Nettuno

Bologna Fontana del Nettuno

la Sala Borsa

Bologna Sala Borsa

e via d’Azeglio con ancora le luminarie dedicate a Lucio Dalla.

Bologna Via d'Azeglio dedicata a Lucio Dalla

Questa zona del centro è a traffico limitato, quindi si riesce a passeggiare abbastanza tranquillamente.

Bologna passeggiata

Anche se eravamo già stati a passeggio per il centro di Bologna, non possiamo dire di conoscerla ed abbiamo girato un po’ a caso senza meta. Probabilmente con una qualsiasi guida turistica avremmo potuto apprezzare meglio il centro storico, ma abbiamo preferito girovagare senza meta e senza tempo, svoltando per le vie seguendo l’intuito ed il vociare degli altri turisti.

La torre degli Asinelli comunque è come un faro che si può seguire per orientarsi.

Bologna Torre degli Asinelli

Gli universitari sono onnipresenti e veri animatori del centro, si trovano e si individuano anche allontanandosi dalle sedi dell’Università e molti esercizi sono fatti a misura e consumo loro, con tante pizzerie e fastfood economici.

Il centro è ricco di attività commerciali in un particolare miscuglio tra attività nuove e moderne e piccoli negozi dall’insegna storica, specialmente sotto i portici, con tutti i segni del tempo che fanno della loro immutabilità un segno distintivo.

Bologna antichi negozi
Weekend a Bologna ultima modifica: 2019-04-12T19:52:50+02:00 da Salvatore
Tags :

Ci sei stato ? Ci andrai ? Lascia un commento

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.