Trasferirsi in Sardegna per una vita all’insegna del relax e del benessere

Trasferirsi in Sardegna per una vita all’insegna del relax e del benessere

Quando si pensa alla Sardegna non bisogna pensare solo al caos di luglio e agosto, agli yacht e al divertimento sfrenato perché l’isola in realtà racchiude molto, molto di più. Basta infatti spostarsi un po’ dalle principali località turistiche per trovarsi davanti un mondo rurale di incredibile bellezza, semplice, pulito, tranquillo. La gente che vive in Sardegna da gennaio a dicembre è ospitale e genuina, attenta alle piccole cose e pronta a tendere la mano in aiuto. Fra la vita sarda che traspare dai media e quella reale di chi l’isola la vive come casa propria c’è una grande differenza e chi ne ha un assaggio difficilmente non ne resta folgorato. É proprio per questo che ogni anno c’è sempre qualche nuovo arrivo sull’isola, perché c’è sempre qualcuno, soprattutto dalle grandi città come Roma, che sceglie di abbandonare lo stress urbano per puntare sulla qualità della propria vita.

Sardegna, vacanze tra sole, mare e tanto altro

La meta estiva per eccellenza nella nostra penisola è sicuramente la Sardegna, che con le sue splendide spiagge ed il suo mare cristallino attira ogni anno moltissimi turisti, sia italiani che stranieri, che non vedono l’ora di potersi sdraiare e rilassare sotto il sole, e di visitare alcuni tra i luoghi più suggestivi che l’isola sarda propone. Questo è il periodo in cui i siti web specializzati vengono letteralmente presi d’assalto da chi vuole affittare appartamenti per una vacanza in Sardegna, così da muoversi per tempo e non dover sottostare alla legge di mercato, che vuole i prezzi degli affitti salire in maniera vertiginosa con l’approssimarsi della stagione estiva. Come si ripete ormai da tanti anni, anche quest’anno moltissime località della Sardegna hanno ricevuto la tanto ambita “Bandiera Blu”, il riconoscimento che viene assegnato a quelle località balneari che soddisfano determinati criteri, tra cui i principali sono relativi alle acque destinate alla balneazione ed ai servizi che vengono offerti, come ad esempio la pulizia del litorale marino.