casa Batllò - Barcellona

La casa Batllò di Gaudì a Barcellona

Barcellona è una destinazione turistica molto popolare ricca di diversità culturali, curiosità e una grande e varia architettura.

Dopo una visita a Barcellona ci si porta sempre dietro il ricordo degli strani e fantasiosi palazzi di Gaudì, il cui genio architettonico a creato strutture difficili da dimenticare.

Anche se non siete mai stati in Spagna e nella città della Catalogna certamente avrete presente i palazzi ondeggianti e pieni di colori, senza una linea geometrica, che hanno reso famoso Gaudì nel mondo.

casa Batllò - Barcellona

La Casa Batlló è un esempio fulgido di queste opere, appartenente al Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO dal 2005 ed è uno dei luoghi assolutamente da visitare durante una vacanza a Barcellona per poter dire di aver conosciuto l’anima della città.

Casa Batlló fu originariamente costruita nel 1875 e acquistata nel 1903 da un ricco uomo d’affari di Barcellona, ​​Josep Batlló i Casanovas che poi ne affidò la ristrutturazione all’architetto Antonio Gaudí già famoso per progetti come la Sagrada Familia, la Torre Bellesguard o il Park Güell.

La facciata di Casa Batllò

Il lavoro di Gaudì che tutti conoscono riguardo la Casa Batllò è la facciata sulla via principale (al numero 43 del Paseo de Gracia, uno dei viali più importanti nel centro di Barcellona) che attira subito l’attenzione di chiunque vi passi, proprio come era nell’intenzione dell’estroso architetto. Un insieme di pietre blu, malva e verde e vetri di colori diversi, forme ondulate a richiamare le linee della natura.

casa Batllò - Barcellona

Il vetro colorato e la decorazione in ceramica assume un diverso effetto visivo con il cambiare della luce del giorno.

I balconi ondulati conferiscono all’edificio un carattere insolito e forse sono la nota per cui tutti ricordano il palazzo.

Ma è veramente difficile riuscire a descrivere l’esterno di Casa Batllò ad una persona che non l’ha mai vista. I particolari sono così tanti e vari che a parole non si può rendere l’idea, serve per forza qualche fotografia.

casa Batllò - Barcellona

Ma se l’esterno è conosciuto e famoso nel mondo, una visita a Barcellona impone una visita all’interno dell’edificio.

Gli interni di casa Batllò

Casa Batllò è infatti in parte un museo aperto tutto l’anno, dalle 9:00 alle 21:00 senza interruzioni, se le mie informazioni sono esatte. Se si ha intenzione di visitarlo è vivamente consigliato l’ acquisto dei biglietti online per evitare lunghe code.

Prima di entrare, dai un’occhiata al marciapiede. Ogni pezzo di pavimentazione porta immagini stilizzate di un polipo e una stella marina, disegni che Gaudí aveva originariamente preparato per Casa Batlló.

casa Batllò - Barcellona

Dall’ingresso principale due grandi ambienti forniscono l’accesso agli appartamenti in affitto e un altro alla parte privata della famiglia Batlló. Per accedere ai piani, c’è una grande scala in quercia con elementi intagliati che evocano le vertebre di un animale preistorico o forse di un drago, figura ripresa anche per il tetto.

casa Batllò - Barcellona

Al primo piano si trova il salone principale con il grande tetto in vetro dai colori diversi e anche il gigantesco soffitto a rilievo a forma di spirale che evoca un’atmosfera marina, così come un enorme lampadario che simboleggia il sole.

Nella parte centrale dell’edificio si trova un cortile interno chiamato Patio de Luces (Corte delle Luci) che fungeva sia da fonte di luce che da ventilazione. 13 metri di larghezza per 4 metri di altezza e 26 metri di altezza, è interamente ricoperto di terracotta che offre una sfumatura di colore blu fino al bianco, che dà l’impressione di trovarsi in una grotta sottomarina.

casa Batllò - Barcellona

Ci sono ovviamente molti altri dettagli architettonici o decorativi da scoprire, per non parlare dell’arredamento, storico e perfettamente abbinato all’atmosfera del palazzo.

Come arrivare a Casa Batlló:

  • In autobus, con le linee H10, V15, 7, 22 e 24, con l’autobus turistico o l’autobus City Tours (Barcelona Tours), fermata 3A
  • In metro, stazione Passeig de Gràcia: L2, L3 e L4.
  • In treno dalla stazione ferroviaria di Passeig de Gràcia.
  • A piedi: Passeig de Gràcia, 43, 08007 Barcellona
La casa Batllò di Gaudì a Barcellona ultima modifica: 2019-09-02T16:52:00+02:00 da Salvatore

Ci sei stato ? Ci andrai ? Lascia un commento

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.