Isola d' Ischia

Ischia

Isola d' Ischia

Ci sono 3 isole nel Golfo di Napoli che attirano il turismo internazionale, compresi i nomi del jet set: Capri, Procida, ed Ischia.

L’ isola d’ Ischia è più grande e forse meno famosa dell’Isola di Capri, ma non meno glamour.

Soprannominata l’Isola Verde, molti pensano che il nome sia dovuto alla sua natura rigogliosa; anche se la flora verdeggiante potrebbe essere motivo di tale nome, in realtà esso è legato al tufo verde su cui si poggia l’isola e che contribuisce al colore inimitabile dell’acqua che circonda l’isola e che rivaleggia per bellezza con la limpida e turchese acqua di Capri.

Diverse cittadine si trovano lungo la costa dell’isola. Con il nome Ischia abbiamo due centri diversi: Ischia Porto e Ischia Ponte. Ischia Porto è il centro commerciale dell’isola e prende il nome dal porto principale. Il castello Aragonese è costruito su una roccia vulcanica ripida che è collegato all’isola da un ponte pedonale, da qui il nome della città. Oltre alla città di Ischia, alcuni degli altri centri sono Lacco Ameno, Casamicciola, Forio, Barano, Sant’Angelo, Serrara-Fontana.

ischia castello aragonese

Ischia ha diverse spiagge di sabbia e una ricchezza di centri termali. In realtà, l’acqua termale è ciò che ha reso l’isola famosa e che attira il turismo in ogni stagione dell’anno. Il fango arricchito dall’acqua vulcanica è attira moltoturismo tedesco e britannico, oltre che quello italiano anche perchè alcune cure termali sono passate dalle ASL.  All’interno dei centri termali si ha accesso a diverse piscine e saune naturali, centri massaggi e altri trattamenti di bellezza.

Nonostante la loro diversità, tutti i fanghi hanno le stesse caratteristiche standard: sodio, cloro, potassio, calcio e zolfo sotto forma di solfati e solfuri. A causa della varietà di sostanze chimiche presenti sono consigliati per diversi trattamenti adatti per scopi terapeutici: malattie reumatiche quali l’artrosi; malattie respiratorie; malattie dermatologiche quali psoriasi, dermatite atopica, eczema, seborrea cronica; malattie ginecologiche e dell’apparato gastroenterico e disturbi intestinali associati a stipsi.

Un circumnavigazione dell’isola di Ischia in barca permette di vedere la costa che altrimenti non sarebbe visibile. Escursioni in barca partono da Forio, Ischia, Sant’Angelo, Lacco Ameno e Casamicciola. Se partendo dal porto di Sant’Angelo, ci si dirige verso ovest si può vedere la famosa Grotta degli Elefanti, si prosegue costeggiando una profonda insenatura bassa e sabbiosa che continua fino a Punto Chiarito, passando le spiagge di Cava Ruffano, Cava Grado e la Grotta Verde. Al Punto Chiarito c’è la Baia di Sorgeto con la sua acqua calda e fanghi. Poi la linea costiera diventa molto alta, profondamente articolata, con pareti rocciose, precipizi, nicchie e promontori: Capo Negro, Punta Pilaro, e Chianare Spadaia con le sue rocce, come il Boat Rock, fino ad arrivare a Capo Imperatore con il suo faro. In un primo momento la linea di costa è alta e ripida, poi si scende e c’è la lunga e tortuosa spiaggia di Citara. Poi sale dolcemente verso Punta Soccorso e Forio.  Tra Punta Cornacchia e le propaggini del Monte Vico, con il suo punto con lo stesso nome, si trova la deliziosa spiaggia di San Montano, e Lacco Ameno. Lacco Ameno è noto per la sua caratteristica roccia di tufo, a forma di fungo. Lungo la costa ci sono le case di Casamicciola Terme. Poco più avanti c’è Punta Scrofa, quindi la baia di Ischia Porto. Passato Punto Molino formata dalla colata lavica dell’ Arso, si trova la spiaggia dei Pescatori, da cui si può ammirare l’isola con il suo castello e il ponte Aragonese. Dopo il ponte c’è un ingresso per la spiaggia Cartaromana. In mezzo al mare emergono gli scogli di Sant’Anna.  Il tratto di costa che conclude la parte meridionale dell’isola è alta, rocciosa e segnata dal promontorio sporgente di Punta Lume, Punta Parate e Punta San Pancrazio. Su questo lato dell’isola si trova la grotta Mago e altre grotte. Da Punta San Pancrazio la linea costiera prosegue per alcuni chilometri fino a Capo Grosso: questo tratto di costa è comunemente nota come La Scarrupata (o la Sgarrupata).

Ischia ha davvero qualcosa di speciale per tutti. Può essere una vacanza romantica per la coppia, così come una meta ideale per le famiglie. Arrivarci è facile. Basta prendere un traghetto o aliscafo da uno dei due porti di Napoli e entro un’ ora si sbarca in un paradiso.

Ischia ultima modifica: 2015-04-05T14:41:05+01:00 da Salvatore

1 thought on “Ischia

Ci sei stato ? Ci andrai ? Lascia un commento

Utilizziamo i tuoi dati solo per poter pubblicare il tuo commento.Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.