Vacanze attive in Trentino

Trentino Marketing – Foto di Federico Modica La montagna in estate mi è sempre piaciuta. Più che le settimane bianche fin da ragazzo ho preferito la montagna durante il suo periodo verde, con l’esplosione di colori e profumi, da esplorare con lunghe passeggiate e qualche arrampicata. Adesso con i figli piccoli le nostre vacanze in montagna sono un po’ cambiate, ma non ci rinunciamo e visitiamo abbastanza spesso le valli sotto le alpi, specialmente le valli del Trentino. Anche se le nostre passeggiate non sono più vero e proprio trekking, sono comunque sempre un’attività molto salutare e che ritemprano lo spirito. Anche se il trekking è forse l’attività più praticata in montagna, dato che ognuno può scegliersi la sua durata e difficoltà ideale in rapporto ad età ed allenamento, lo sport di montagna che si può praticare in trentino può accontentare davvero ogni richiesta.

Single? Rotta verso il divertimento anche per Capodanno!

Ti stai godendo la meritata pausa estiva, eppure la mente vola già (d’altronde è umano) verso le prossime vacanze…come trascorrere i giorni dopo Natale? Non è una domanda così peregrina soprattutto per chi, single che frequenta tutti amici fidanzati, inizia a sentirsi stufo di vacanze pensate appositamente per coppie affiatate. Allora perché non sperimentare a capodanno viaggi dedicati appunto ai giovani single? Sono sempre più le compagnie e le offerte specifiche per chi non viaggia in coppia o in gruppo, e in Europa ci sono tante mete che è possibile ad esempio raggiungere con i bus e che offrono opportunità ottime per dedicare tempo al divertimento, al relax, ma soprattutto alle nuove amicizie, se ad esempio hai un’età che va dai 18 ai 35 anni.

Barcellona è troppo bella per un solo giorno

Sono stato a Barcellona due volte e ci sono stato troppo poco. La città catalana ha così tanti luoghi da visitare, specialità da assaggiare e persone interessanti con cui passare una serata che non solo merita di tornare più volte, ma di sostare quanto più tempo possibile. Invece le mie visite a Barcellona sono stati semplici scali da crociera, per cui entrambe le volte ho avuto una sola giornata a disposizione. Non affidandomi quasi mai ai tour guidati, ho sfruttato la mia giornata libera visitando le ramblas ed i suoi dintorni e tanto basta a capire cosa è questa città. Las Ramblas è vivace, chiassosa, invasa dai turisti e dagli artisti di strada. Ma su è giù per questo viale passeggiano i cittadini, incuranti dei turisti e delle loro attività. Se per conoscere veramente una città bisogna conoscere chi la abita, a Barcellona sarà facile immergersi nella vita cittadina.

Prenota prima, ti diverti di più

Abito in un luogo turistico, ho contatti con alcune strutture ricettive e rimango sempre stupito di quante siano le persone che arrivano in paese senza aver prenotato un posto per dormire e vagano per le strade chiedendo indicazioni o fanno la fila davanti all’ufficio turistico. Perdere anche solo mezza giornata di tempo alla ricerca di un alloggio significa perdere una parte delle proprie vacanze e spesso accettando il primo alloggio che capita si possono avere brutte sorprese in termini di ospitalità e costi. Perciò è sempre meglio scegliere per tempo la propria sistemazione, specialmente se si tratta di un viaggio all’estero, e prenotare in anticipo.

Non solo mare all’Isola d’Elba

Secondo la leggenda la collana della Dea Venere un giorno si ruppe lasciando cadere i suoi gioielli in mare ed uno di questi gioielli è diventata l’Isola d’Elba. In effetti quest’isola offre a livello naturale e paesaggistico dei luoghi unici e spettacolari. E’ stato detto che tra tutti gli esiliati del mondo, Napoleone Bonaparte è stato il più fortunato, avendo trascorso quasi nove mesi su quest’isola . Durante la villeggiatura si possono trovare molti riferimenti all’Imperatore di Francia, anche se nella sua storia l’Elba può vantare ricordi greci, etruschi, romani, spagnoli. L’Elba è la più grande dell’Arcipelago Toscano e con le sue 150 spiaggie in soli 224 chilometri quadrati è sicuramente conosciuta come meta balneare, e in luglio ed agosto è fin troppo affollata. C’è una spiaggia per ogni gusto, con sabbia o ghiaia o cale rocciose e se amate le immersioni subacquee ogni accesso alle acque blu del suo mare è il posto giusto per indossare la maschera. Per coloro però che scelgono di esplorare, l’isola d’Elba può offrire relax e passatempo anche lontano dal mare cristallino.

App tablet e smartphone per l’acquisto dei biglietti ItaloTreno

Abbiamo già avuto occasione di parlare della comodità della prenotazione online del biglietto ferroviario, che elimina le code e permette di pianificare il viaggio con comodità. Ma oggi siamo tutti mobili, con tablet e smartphone costantemente collegati ad internet e ci stiamo abituando a svolgere in mobilità gran parte dei nostri servizi. Perciò dalla prenotazione online siamo passati al touch: è arrivata Italo treno la nuova app di Ntv, l’applicazione gratuita per iPhone, iPod touch e iPad che rende l’acquisto digitale facile e veloce. E’ disponibile nell’App Store di iTunes.. Un tocco sullo schermo per gestire il proprio viaggio, consultare gli orari, acquistare e modificare biglietti in alta velocità, ricevere notifiche e informazioni sul servizio, chiedere eventuali rimborsi, restare sempre aggiornati sulla circolazione in tempo reale dei treni Italo.

Il Carnevale di Foiano della Chiana

Carnevale in Toscana. Il primo pensiero di molti va sicuramente al Carnevale di Viareggio, il più conosciuto perchè ogni anno anche al telegiornale ci mostrano i suoi carri variopinti, probabilmente perchè il loro tema è spesso legato all’attualità politica. Ma forse il carnevale più importante della Toscana non si tiene a Viareggio, ma a Foiano della Chiana, cittadina in Val di Chiana, Provincia di Arezzo, dove si organizza ogni anno il corso mascherato più antico d’Italia.  In questa località il carnevale coinvolge tutta la popolazione dagli anni ’30, ma la documentazione storica della comunità fa risalire i festeggiamenti addirittura almeno al 1539 . La particolarità del Carnevale di Foiano è il fatto che la città è divisa in 4 quartieri,  o cantieri , dove si lavora tutto l’anno per creare splendide e sorprendenti sfilate di carri allegorici che mostrano fantasia, temi politici, personaggi famosi e la cultura popolare.

Febbraio romantico a Merano

Con l’avvicinarsi di San Valentino iniziano a moltiplicarsi le offerte per questo particolarissimo giorno dell’anno, con eventi e proposte ad hoc per coppie che vogliono festeggiare in modo particolare questo avvenimento. A Merano si terra il primo appuntamento “Aphrodisiac Food” nel segno della passione con cui quattro rinomati ristoranti proporranno piatti di irresistibile sensualità per contraddistinguere la festa anche nel segno del gusto. La rassegna, promossa per la prima volta dall’Azienda di Soggiorno locale vuole mettere in risalto il rapporto fra buon cibo e sensualità,  attraverso la fantasia degli chef. Aphrodisiac Food comunque sarà proposto per tutto il mese di febbraio e non solo a San Valentino. E’ un’ottima scusa per passare un paio di giorni in questa splendida cittadina a pochi chilometri a sud del confine con l’Austria, in Alto Adige. L’aria è quella liscia e pulita delle Alpi e il paesaggio è mozzafiato.

Natale a Barcellona ed alla fiera di Santa Lucia

Il periodo natalizio è speciale anche per i blog.  E’ difficile parlare di cose che non riguardano il Natale, la festa di tutte le feste e pertanto anche un periodo dove si fanno molti viaggi . Dopo aver parlato dei mercatini di Natale e del presepe, viene facile parlare anche della Fiera di Santa Lucia a Barcellona, che è entrambe queste cose e molto di più. Barcellona è una vera delizia in ogni periodo dell’anno, ma a dicembre la città si anima con giochi di luce colorati e costumi catalani inusuali. Una delle tradizioni natalizie più importanti di Barcellona è sicuramente la Fiera de Santa Lúcia, il più antico mercatino di Natale di Barcellona. Quest’anno ricorre il 227 ° anniversario di questo mercato dove troverete tonnellate di regali fatti a mano, statuine per presepi, e un sacco di decorazioni tradizionali di Natale girando tra le 283 bancarelle della Fiera.

Il Presepe Artistico di Cigoli

Bastano poche ore, quelle che separano il 30 novembre dal primo dicembre, per essere catapultati nell’atmosfera natalizia. All’improvviso non è più troppo presto per gli addobbi natalizi, si inizia a pensare all’albero di Natale.  I centri commerciali, festosi ed addobbati, si riempiono di folle in cerca di regali e oggetti per la casa. Dicembre è un mese di feste e di opportunità per piccole gite, che inizieranno con la festa dell’Immacolata, 8 dicembre (anche se quest’anno cade di domenica e non c’è ponte festivo) e termineranno con la festa di San Silvestro. Per chi si vuole tuffare subito nell’atmosfera nataliza, viene inaugurato il 6 dicembre il presepe artistico di Cigoli. Cigoli è un piccolo borgo medievale toscano situato su un colle a poco più di un paio di chilometri da San Miniato e domina la valle dell’Arno e la Valdegola. Questo paesino offre un presepe che affonda le sue radici nella storia e che, al contrario, deve la sua notorietà alla tecnologia.