Sabato andiamo alla birreria ?

Sabato andiamo alla birreria ?

Se per tutto l’anno sogniamo le due settimane di vacanza a Sharm El Sheikh o la settimana bianca, molto più spesso dobbiamo risolvere la voglia impellente di scappare per il fine settimana, una pausa felice tra i giorni lavorativi . Uno dei modi più apprezzati per uno svago veloce è quello di andare a scoprire trattorie e ristorantini tipici, riunirsi a tavola con gli amici, scovare un posticino da raccontare . In questo senso può essere molto utile una app, per iphone ed android, che guida alla scoperta delle birrerie artigianali in giro per l’Italia.

Come viaggiare assicurati

Come viaggiare assicurati

Il viaggio fa parte della vita. Ognuno di noi almeno una volta ha detto a se stesso di voler compiere un viaggio memorabile da poter raccontare. Alcune persone hanno fatto del viaggio un proprio stile di vita, altri lo programmano a seguito di un lungo periodo di lavoro. Quel che è certo è che viaggiare ci arricchisce nell’animo. Non tutti però sono a conoscenza che i viaggi hanno delle problematiche che, se non considerate a dovere, possono rendere quella che è una piacevole vacanza in un perfetto inferno. Per far fronte a tutto questo è sempre bene pianificare nel dettaglio il futuro viaggio andando a minimizzare i possibili rischi futuri.

Ischia

Ischia

Ci sono 3 isole nel Golfo di Napoli che attirano il turismo internazionale, compresi i nomi del jet set: Capri, Procida, ed Ischia. L’ isola d’ Ischia è più grande e forse meno famosa dell’Isola di Capri, ma non meno glamour. Soprannominata l’Isola Verde, molti pensano che il nome sia dovuto alla sua natura rigogliosa; anche se la flora verdeggiante potrebbe essere motivo di tale nome, in realtà esso è legato al tufo verde su cui si poggia l’isola e che contribuisce al colore inimitabile dell’acqua che circonda l’isola e che rivaleggia per bellezza con la limpida e turchese acqua di Capri. Diverse cittadine si trovano lungo la costa dell’isola. Con il nome Ischia abbiamo due centri diversi: Ischia Porto e Ischia Ponte. Ischia Porto è il centro commerciale dell’isola e prende il nome dal porto principale. Il castello Aragonese è costruito su una roccia vulcanica ripida che è collegato all’isola da un ponte pedonale, da qui il nome della città. Oltre alla città di Ischia, alcuni degli altri centri sono Lacco Ameno, Casamicciola, Forio, Barano, Sant’Angelo, Serrara-Fontana.

Visita Gubbio, la città dell’albero di Natale più grande del mondo

Visita Gubbio, la città dell’albero di Natale più grande del mondo

Ogni anno a Natale, la piccola città medievale di Gubbio, in Umbria, si accende l’albero di Natale più grande del mondo sulle pendici del monte Ingino, che si trova al di fuori della città. In realtà non si tratta di un albero vero,ma di una installazione luminosa a forma di albero di Natale alto 650 metri e disteso su per la collina, composto da quasi un migliaio di luci multicolori e 10 km di cavi. Una stella cadente splende sulla cima dell’albero, nel pieno rispetto della tradizione, per una superficie di oltre 1.000 metri quadrati e 250 luci. Nel 1991 il Guinness dei primati lo ha dichiarato”Albero di Natale più grande del mondo”, ma la tradizione è iniziata nel 1981, quando gli eugubini hanno deciso di festeggiare il Natale in modo diverso. Da allora, alla vigilia della festa dell’Immacolata Concezione – il 7 Dicembre –  l’albero di Natale è illuminato e rimane acceso per un mese.  Un impegno non da poco che richiede oltre a migliaia di lampadine e chilometri di cavi elettrici ed una struttura fissa sulla collina, un comitato di volontari arrampicatori sul Monte Ingino per tre mesi ogni anno.  Ma lo sforzo è ampiamente ripagato da una cosa unica al mondo che richiama nella sua semplicità visite da tutto il mondo.

Visita Pompei, prima che sia troppo tardi

Visita Pompei, prima che sia troppo tardi

Tra i tantissimi siti archeologici italiani, le rovine di Pompei sono conosciute in tutto il mondo come il meglio conservato, ma anche il peggio mantenuto. Non è un paradosso. Significa che il tempo da solo non ha modificato in modo significativo ciò che l’eruzione del Vesuvio del 24 agosto del 79 dC ci ha regalato, ma l’incuria umana rischia di farci perdere per sempre questa meraviglia irriproducibile. Pompei è un patrimonio mondiale che si sta disfacendo. Sono anni che si susseguono gli allarmi, ma sembra che le cose non sono cambiate molto e dopo ogni forte temporale si deve andare a fare un rapporto dei danni. Una clamorosa inefficienza, nonostante ci siano stati anche finanziamenti milionari da parte dell’Unione europea per il ripristino del sito archeologico. Evidentemente non si ha ben chiaro come utilizzare al meglio questi soldi . L’Italia ha una responsabilità enorme, ma a volte sembra non prestare molta attenzione alla sua storia, ed neanche ai risvolti economici che può avere una scarsa attenzione verso Pompei ma anche verso gli altri centinaia di siti archeologici in Italia. Speriamo che la nostra società contemporanea non distrugga ciò che il vulcano ha risparmiato 2000 anni fa.

Cosa sapere per la tua gita a Disneyland Paris

Cosa sapere per la tua gita a Disneyland Paris

Disneyland Paris in realtà comprende due parchi a tema separati, Disneyland Park e Walt Disney Studios Park, con una vasta gamma di attrazioni, circondati da hotel ed altre sistemazioni e ogni tipo di ristorante. E ‘aperto tutto l’anno ed in realtà non è proprio a Parigi, anche se Marne-la-Vallée dista poco meno di 50 chilometri dalla capitale francese , ed i collegamenti sono rapidi e comodi. Si può scegliere di soggiornare in uno dei sette hotel a tema del resort (ci sono anche hotel partner nelle vicinanze collegati ai parchi da un bus navetta gratuito) e mangiare a non meno di 65 ristoranti, caffè e bar. Quando andare Come con qualsiasi vacanza ci sono periodo di bassa e alta stagione per visitare Disneyland Paris, ma in questo caso andare in bassa stagione può non essere una cattiva idea, visto che l’affollamento dell’altra stagione rende meno gradevole visitare il parco . Natale, per esempio, è un periodo molto popolare  e quindi ci si deve aspettare prezzi più alti nel soggiorno e file più lunghe alle attrazioni. Comunque ci sono offerte speciali disponibili durante tutto l’anno. Ricordate però che molte delle attrazioni sono all’aperto e Parigi è conosciuta per il suo tempo piovoso e  in pieno inverno potremmo incontrare diversi giorni a fila con la pioggia.

Autunno ad alta quota: la tua vacanza in Trentino nel Parco Naturale Adamello Brenta

Autunno ad alta quota: la tua vacanza in Trentino nel Parco Naturale Adamello Brenta

L’autunno è la stagione ideale per trascorrere una vacanza in montagna o un weekend fuori porta che faccia assaporare l’aria pura delle valli più alte del Paese. Il Trentino Alto Adige, da sempre, è la meta preferita da italiani e stranieri in ogni periodo dell’anno e tutta la regione, dalle sue valli a sud fino al confine con la Svizzera, è ricca di tradizioni, storie e luoghi naturali tutti da scoprire. Limonaie, frutteti, uliveti e fitti boschi: in Trentino la natura si diverte a tingersi dei colori più belli, con paesaggi mozzafiato unici al mondo. Una delle zone più frequentate del Trentino è la zona dell’Adamello Brenta, nella parte occidentale della regione. Questo parco comprende al suo interno alcuni degli animali più rari oggi in libertà come l’orso bruno e il delicatissimo stambecco, e possiede anche una flora fuori dal comune con piante considerate oggi in via d’estinzione.

una vacanza a Ragusa (o meglio Dubrovnik)

Ragusa è il nome italiano per Dubrovnik, città della Croazia chiamata anche Ragusa di Dalmazia o Ragusi. La città vanta un centro storico di particolare bellezza che figura nell’elenco dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO e che le è valso il soprannome di “perla dell’Adriatico“. Anche la sua nascita è molto particolare: inizialmente fu costruita su un’isola rocciosa poco distante dalla costa, a cui in seguito venne collegata mediante l’ interramento di un sottile braccio di mare su cui oggi sorge la parte pianeggiante della città. Sono tanti i motivi per visitare Dubrovnik, primo tra tutti la sua posizione sublime con cui si affaccia sulle calme acque blu dell’Adriatico. Poi per le sue mura medievali, il centro storico ed il lusso di molte sue vetrine. Durante la sua età dell’oro nel 16 ° secolo, aveva una delle più grandi flotte navali mercantili in tutto il mondo, con i consolati in oltre 50 porti stranieri. Oggi la gente viene qui per il tempo libero, non per il commercio, ma ovunque si può notare i suoi fasti passati. L’attrazione principale è il suggestivo centro storico pedonale, ricco di palazzi nobiliari e chiese barocche, protetti da robuste fortificazioni medievali. Aggiungi a questo le spiagge, mare incontaminato, ristoranti informali che servono frutti di mare, eleganti alberghi a cinque stelle e strutture sportive di prim’ordine, e la vostra vacanza è fatta.

Le 5 regole base per fare i bagagli

Il momento di fare i bagagli prima della partenza provoca in molti un po’ di ansia. Se c’è chi ritiene il compito assolutamente noioso, altri lo affrontano con eccessiva preoccupazione. I pensieri più comuni sono di dimenticare a casa qualcosa di importante, di portare troppi abiti e poi comunque non avere nulla da mettere (per clima a sorpresa o eventi non programmati), di trovare solo stoffe stropicciate invece di abiti stirati o di superare il peso limite concesso per l’imbarco in aereo. L’unico consiglio veramente valido è quello di fare le valigie con razionalità. Un bagaglio fatto con criterio e non sotto la spinta dell’emotività si può preparare seguendo queste 5 regole: 1. Fare la valigia per tempo Quante volte avete procrastinato il momento di fare i bagagli e poi nella fretta dell’imminente partenza avete finito per buttare tutta la roba che avete trovato nell’armadio in valigia ? Risultato una valigia pesante e così tanti vestiti che non vengono utilizzati nel vostro viaggio. Invece, con calma, bisogna stilare una lista degli abiti da portare, in modo da resistere alla tentazione di aggiungere un paio di scarpe ed evitare la sensazione che si può avere dimenticato qualcosa.

I consigli per un viaggio sicuro

Quando ho visto questo video realizzato da VoceArancio (il blog del Conto Corrente Arancio) sul tema viaggi in sicurezza in un primo momento ho pensato che fosse troppo apprensivo e che rischia di rovinare l’umore ai viaggiatori pronti a partire. Però fornisce consigli corretti per chi si appresta a fare una bella vacanza con la famiglia. Ritrovarsi lontano da casa, magari all’estero, con i documenti sbagliati, senza possibilità di pagare in contanti o malaguratamente con un problema medico non solo rovina la vacanza, ma può metterci in seria difficoltà. Partire con l’animo sollevato sapendo che in caso di imprevisti si è preparati e si sa cosa fare aiuta a godersi meglio il relax della vacanza. Quindi vediamo il video e seguiamone i consigli, senza per questo pensare che viaggiare sia irto di difficoltà. Gli argomenti trattati riguardano: – i documenti – i soldi – la copertura sanitaria – le zone da evitare per motivi politici/sanitari/militari – come scegliere l’albergo – il costo del roaming