Lampedusa e Linosa – le isole Pelagie

isole pelagie

Lampedusa e Linosa, oltre alla minuscola e disabitata Lampione costituiscono l’arcipelago delle Pelagie il cui nome deriva dal greco e significa “che vive in mare aperto”: una descrizione precisa e significativa di queste isole piuttosto isolate.

Lampedusa è la più grande delle due isole e la più conosciuta. Ha una stagione turistica fiorente concentrata nei mesi estivi. Chi sceglie l’isola come meta di vacanza lo fa essenzialmente per due motivi: le splendide spiagge di sabbia bianca ed il mare blu cobalto.

Molto più vicina all’Africa che l’Italia (Lampedusa, si trova appena 113 chilometri al largo della costa tunisina e oltre 200 dalla Sicilia), Lampedusa appartiene al continente africano anche geologicamente ed è collegata al continente madre da un ripiano sottomarino (la profondità del mare che separa Lampedusa dall’Africa è raramente più di 110m).

Linosa è un’isola la cui origine vulcanica è mostrata chiaramente dai suoi tre crateri, Monte Vulcano (195 m), Monte Rosso (186m) e Monte Nero (107m),  e le sue scogliere bianche contrastano con la sabbia lavica di Gaia Pozzolana.

Bagni di mare, immersioni, escursioni in barca animano le isole, che sono però conosciute anche per un’altra particolarità, l’ospitalità delle due isole ad alcuni ospiti molto speciali: oltre ai frequenti passaggi dei delfini si possono ammirare le tartarughe marine caretta caretta, specie a rischio che suscitano sempre l’ammirazione di chi può vederle dal vivo.

carettacaretta che depone le uova alle isole pelagieLa spiaggia dell’ Isola dei Conigli a Lampedusa e la spiaggia di Gaia Pozzolana di Linosa sono due dei pochi luoghi rimasti dove questa specie viene a deporre le uova. Gli isolani sono immensamente orgogliosi di questo e sono attenti a che tutto vada bene e che i turisti non diventino troppo invadenti con gli animali.

Il pesce ovviamente è la parte principale del menù gastronomico ed è sempre freschissimo in qualsiasi ristorante locale. Linosa, che con il suo terreno vulcanico è un po ‘più fertile, offre  anche una tipica e deliziosa zuppa di lenticchie tradizionale.

Arrivare a Lampedusa e Linosa non è semplicissimo, ma ne vale la pena. Si può usare sia un traghetto notturno con partenza da Agrigento o Porto Empedocle o voli da Palermo, Catania, Milano, Roma o Napoli.

Lampedusa e Linosa – le isole Pelagie ultima modifica: 2013-07-02T23:42:38+00:00 da Salvatore
Winter 468 x 60

About Salvatore

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei articoli su Blog da seguire
This entry was posted in Se viaggiassi and tagged , , . Bookmark the permalink.

Ci sei stato ? Ci andrai ? Lascia un commento