In viaggio con KLM ed i bambini

klm

Se viaggiassi, lo farei con la famiglia e quindi con bambini al seguito.

Nell’ultimo viaggio fatto, 4 bellissimi giorni ad Amsterdam, abbiamo portato la bambina di un anno e mezzo .

Siamo partiti dall’aeroporto di Fiumicino con la compagnia olandese KLM e ci siamo trovati benissimo, specialmente per il trattamento che hanno riservato alla bambina .

Inizialmente avevamo pensato il viaggio solo per i due genitori, solo a prenotazioni già fatte abbiamo deciso di portare anche la piccola .

L’ordine telefonico dei biglietti aerei, direttamente con KLM, non ha avuto problemi. Praticamente è stato emesso un nuovo documento di viaggio, a nome della bambina, con indicazione del genitore accompagnatore.

Il costo aggiuntivo è stato di soli 14 euro andata e ritorno, per l’assicurazione . Però per il conteggio del peso e numero del bagaglio da portare a bordo è stato conteggiata come terzo passeggero, quindi non ci sono stati problemi a portare anche più del necessario.

Per l’accesso al terminal è stata d’aiuto invece l’organizzazione aeroportuale, con un ingresso riservato alle famiglie con bambini piccoli e portatori di handicap. Sarebbe diversamente stato difficile affrontare i tornelli con il passeggino.

Vista l’età sotto i due anni il piccolo passeggero non ha diritto ad un posto suo, ma dovrebbe viaggiare in braccio al genitore, quindi i due posti già riservati non sono stati cambiati .

Una volta a bordo però il personale KLM, vista la disponibilità di posti, ha fatto spostare un altro passeggero che era nella nostra fila da tre poltrone e ci ha lasciato il posto per la bambina, da allacciare con l’apposita cintura per infanti . E’ stato un atto di gentilezza non richiesto che abbiamo apprezzato.

Per il passeggino, rigorosamente leggero con chiusura ad ombrello non abbiamo dovuto pagare nessun sovraprezzo . E’ stato fascettato come i bagagli, ma l’abbiamo tenuto con noi. Siamo andati con il passeggino fino all’imbarco e lo abbiamo lasciato alle hostess. Il passeggino è stato imbarcato a parte e poi all’atterraggio lo abbiamo regolarmente ritrovato appena scesi dall’aereo.

A parte qualche capriccio il viaggio sia all’andata che al ritorno è stato tranquillo, la bambina veramente non si è neanche resa conto di essere tra le nuvole. Quando sarà più grande vivrà l’esperienza in modo diverso.

In viaggio con KLM ed i bambini ultima modifica: 2013-03-03T14:47:47+00:00 da Salvatore
Winter 468 x 60

About Salvatore

Divido la mia vita in blog, dove informo i miei lettori e vengo informato dai miei lettori. Scrivo ciò che conosco, leggo quel che voglio conoscere. Leggi tutti i miei articoli su Blog da seguire
This entry was posted in ho viaggiato and tagged , . Bookmark the permalink.

Ci sei stato ? Ci andrai ? Lascia un commento